Come perdere grasso sulla pancia

Quel grasso sulla pancia che ci da davvero fastidio non rappresenta soltanto un problema di carattere estetico. È stato provato infatti da vari studi che il grasso che si accumula nell’area addominale è collegato allo sviluppo di molti disturbi, come, per esempio, le patologie del sistema cardiovascolare e il diabete. Se abbiamo la classica pancetta in maniera accentuata, dovremmo perciò cercare di porvi rimedio.

Nel post di oggi vogliamo consigliarvi alcune utili strategie che possono rivelarsi decisive nel combattere questo problema.

Accelerare il metabolismo

Ad alcuni sembra un controsenso mangiare quando si vuole dimagrire. Eppure sarebbe necessario consumare il cibo per tenere attivo il metabolismo. In particolare dovremmo fare colazione almeno entro un’ora da quando ci alziamo, per mantenere stabili i livelli di insulina, limitando gli zuccheri raffinati e scegliendo fonti di fibre, come avena e frutta fresca.

Privilegiare il relax

La ricerca scientifica ha dimostrato che la secrezione del cortisolo, l’ormone dello stress, è collegata direttamente all’aumento del grasso addominale. Per questo motivo è importante riposare almeno otto ore al giorno e prendersi il tempo per rilassarsi, dedicandosi a qualche attività che piace.

Camminare ogni giorno

Un recente studio ha spiegato che, se si riducono durante la giornata i passi da circa 10000 a meno di 1500, è più facile accumulare grasso nella zona addominale. Sfruttiamo tutte le occasioni per camminare, per esempio andando al lavoro senza utilizzare l’automobile o facendo le scale, invece di prendere l’ascensore.

Rinunciare ai cereali raffinati

Piuttosto che consumare i cereali raffinati, preferiamo quelli integrali. Questi ultimi sono ricchi di fibre, ci aiutano a sentirci sazi per molto tempo e in questo modo mangiamo di meno, perdendo più peso.

Bere acqua a sufficienza

Anche bere acqua a sufficienza per idratare il nostro corpo ci aiuta ad accelerare il metabolismo, anche indipendentemente dalla dieta seguita. Inoltre assumere più acqua durante la giornata è importante per aiutare l’organismo ad eliminare le tossine che causano gonfiore sullo stomaco, migliorando la salute nel suo aspetto più generale.

Fare esercizio fisico

È fondamentale tenersi in allenamento, praticando esercizio fisico con regolarità. L’attività fisica migliore, da fare almeno tre volte alla settimana, è quella rappresentata da un’alternanza di brevi fasi intense e di altre di riposo. Questo tipo di allenamento serve a migliorare la resistenza e lo sviluppo muscolare.

Mangiare grassi buoni

Le ultime ricerche in tema di alimentazione suggeriscono che per dimagrire la pancia senza difficoltà bisogna aumentare il consumo di grassi buoni, quelli che si trovano in alcuni cibi come avocado, frutta secca e semi. I grassi trans, come quelli della margarina, dei biscotti e dei prodotti da forno confezionati, vanno limitati, perché possono aumentare i depositi di grasso sull’addome.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *